Ex Complesso di Santo Stefano

sicily4sicily_logo
Logo-Centro-Comerciale-Naturale
flagflag

Ex Complesso di Santo Stefano

Il complesso si estende su una vasta area dove probabilmente sorgeva il palazzo degli antichi pretori romani, utilizzato poi dai Saraceni come sede del Governo. Nel XVI secolo venne acquistato dal nobile marsalese Stefano Grisella, che ristrutturò l’edificio e lo adibì a monastero per le Agostiniane Scalze, di cui la figlia Francesca era Badessa. Il monastero si sviluppa intorno ad un ampio cortile porticato, ed ospita al pian terreno la scuola media “V. Pipitone” e al primo piano il liceo classico “Giovanni XXIII”.

Il benefattore fece anche costruire una chiesa, con prospetto a capanna sulla via Frisella, che dedicò al santo di cui portava il nome.